giovedì 12 dicembre 2019

RIFLESSIONI DI NATALE: ESSERE GENTILI (12 dicembre 2019)


Buonasera Lettori! Questa è la seconda riflessione dell'evento di Natale, nonché terza pubblicazione uscita sul blog. La scorsa volta, martedì, abbiamo parlato di semplicità. Ad ogni riflessione che porterò analizzerò un elemento fondamentale affinché si possa vivere in modo speciale il Natale. Ovviamente sono riflessioni, quindi pensieri del tutto personali e quindi opinabili. Molte persone infatti, per cui porto massimo rispetto,pensato che tutto ciò sia inutile: la vita scorre, i Natali passano e non ha senso costruire regole. Per me essere gentili o semplici non è una regola, anzi. Dovrebbero essere azioni del tutto spontanee.  Ma non mi dilungo oltre, è giusto che ogni persona conduca le proprie scelte di vita. Imparare ad essere rispettosi delle idee altrui è fondamentale per la civiltà.
Oggi come avrete compreso si parla di gentilezza. E' fondamentale per me essere gentili, a maggior ragione durante le feste natalizie. Perciò anche oggi ho portato una citazione molto particolare, frutto del genio del Dalai Lama. La frase è composta dalle seguenti parole:


" Questa è la mia semplice religione. Non c'è bisogno di templi; non c'è bisogno di filosofie complicate. La nostra stessa mente, il nostro stesso cuore è il nostro tempio, la filosofia è la gentilezza."


In queste parole si parla di gentilezza, ma anche di un altro concetto: la religione. Esprime che la nostra fede più sincera non è in un essere generatore, nelle preghiere o nei riti. La fede è dentro di noi, il diffondersi senza pregiudizio o aspettative, di amore. La persona colta, o meglio, la persona completa, è colei che sa essere gentile con il prossimo. Il Dalai Lama crede in questo e non giudica nessun credo, ma è felice se incontra qualcuno che sa vedere oltre, oltre il compenso, oltre il proprio interesse, colui che sa essere empatico e comprendere le necessità altrui. Detto ciò, vi do un consiglio, che come tale va interpretato: siate gentili con il prossimo, soprattutto a Natale. Se non vi dà nulla in più ci avrete provato, purtroppo alcune persone non sanno apprezzare i gesti di gentilezza. Ma se anche solo una persona sul vostro cammino risponderà a queste azioni, avrete fatto la scelta giusta. Con queste parole vi saluto e vi do appuntamento a domani. Un abbraccio a tutti.

Sempre Vostra, Storyteller.

Nessun commento:

Posta un commento

RIFLESSIONI DI NATALE: CONDIVIDERE CI RENDE ESSERI UMANI SAGGI (23 dicembre 2019)

Buonasera Lettori! Con questo post concludo ufficialmente tutti gli appuntamenti della rubrica RIFLESSIONI DI NATALE, in cui ogni vol...