venerdì 11 ottobre 2019

LIBERO PENSIERO: L'ARRIVO DELL'AUTUNNO (11 ottobre 2019)

Buongiorno Lettori! Come penso sappiate è motivo di felicità e di orgoglio portare sul blog questo specifico tipo di articolo, perchè racchiude in sè tutto quello che mi rappresenta, quello che penso, portando argomentazioni in modo semplice e personale. Storyteller's Eye Word mi permette anche questo. La vita non sempre ti lo permette: le giornate sono così frenetiche che diventa complesso trovare il tempo per riflettere su qualcosa che secondo noi lo merita. Ma qui sono semplicemente me stessa, nonostante tutte le difficoltà che la quotidianità mi riserva. Riprenderò questo discorso in un post a parte, perchè penso che ne valga la pena, ma non è questo il contesto.Oggi parlerò di quella che, come sapete, è la mia stagione preferita insieme all'inverno, ovvero l'autunno. Per molti di voi, il caldo, l'estate, il relax dei periodi di vacanza, lontani dallo stress lavorativo, è il meglio a cui si possa ambire. Probabilmente per me è  diverso per tanti aspetti. In primis le mie vacanze non si accostano quasi mai all'estate. E' un periodo di lavoro come altri, anzi. Essendo che posso gestire il mio lavoro liberamente preferisco stare a casa a lavorare in periodi dell'anno così caldi e dedicarmi ai momenti di svago in mesi più freschi e in cui le mete turistiche sono meno affollate e caotiche. In quei casi puoi goderti la libertà di un paesaggio, di una passeggiata e di una visita ad un museo o ad una città con maggiore relax e spesso, anche se probabilmente è un fattore di minore importanza, a cifre molto più ragionevoli. A parte ciò, l'autunno mi piace perchè è una stagione bellissima: le città si riempiono di attività che con trovi nei periodi estivi. In autunno è bello, per me che sono una scrittrice, fare una
passeggiata in centro, raggiungere una caffetteria e rilassarmi lavorando un pò al pc, sorseggiando una bevanda calda e rilassante. Voglio però proporre una riflessione. Quest'estate dal mio punto di vista è stata quasi insopportabile. Il surriscaldamento del clima l'ho percepito in modo molto negativo. Mi dava una sensazione di debolezza che mai prima ho provato a questi livelli e mi toglieva ogni energia e stimolo a proseguire le mie attività. La cosa positiva è che in estate non ho molti lavori in trasferta, la maggior parte sono da casa. In caso contrario sarebbe stato molto peggio. Ho pensato anche, in principio alla stagione, che avrei potuto recuperare nelle ore serali e la temperatura sarebbe stata migliore, ma le mie speranze presto sono diventate vane. Per fortuna l'arrivo dell'autunno sta cambiando un pò di cose: le piogge dei primi giorni di settembre hanno mitigato le temperature, le foglie stanno iniziando lentamente a ingiallirsi e presto cadranno, lasciando le piante e gli alberi a riposo. La bellezza è in tutto questo, nella natura che si trasforma, dove tutto si acquieta e assume un ritmo lento e piacevole. E' il mio habitat ideale per scrivere. Ovviamente sono fortunata e le mie preferenze sono determinate anche da questo. Un lavoro più comune,in ufficio ad esempio e altrove, non mi darebbe la stessa idea di preferenza nei confronti delle stagioni. E' un periodo molto produttivo anche per me, ma forse la passione autentica me lo fa vivere come un piacere dell'anima più che come un lavoro. Essere uno scrittore è come essere un sognatore, la tua dedizione vede i tuoi sogni realizzarsi poco alla volta, libro dopo libro. Con l'autunno è tornata infatti la voglia di scrivere romanzi, di concludere i vecchi, di realizzarne di nuovi, di pubblicarne altri. Detto ciò concludo dicendo che l'autunno è una stagione bellissima, che a volte si apprezza poco e che nasconde un fascino incredibile, che consiglio a tutti di vivere con serenità, lasciandoci ispirare dalle nostre emozioni e perchè no, dare sfogo al nostro estro creativo qualunque esso sia. Un grande abbraccio a tutti. A presto.

Sempre Vostra, Storyteller.

Nessun commento:

Posta un commento

LIBERO PENSIERO: UN PICCOLO SFOGO, PER VOI E PER ME. (9 novembre 2019)

Buongiorno Lettori! Oggi come premesso nei giorni precedenti, ma anche per diletto personale, pubblico nuovamente un articolo di LIBERO P...