lunedì 20 maggio 2019

LIBERO PENSIERO: SPECIALE GIORNATA MONDIALE CONTRO L'OMOFOBIA ( 20 maggio 2019)

Buonasera Lettori! Oggi parleremo di un tema molto forte e delicato, che indubbiamente tocca ognuno di noi, anzi credo che tocchi ogni persona si ritenga intelligente. La verità è che a causa non tanto della stupidità, quanto dell'ignoranza di alcuni uomini del mondo, ( e con uomini non intendo fare distinzioni di genere) nasce questa crudele piaga sociale che da tempi immemori ci affligge. Parlo dell'omofobia, parola di cui non credo di dover dare ulteriori spiegazioni circa il suo significato. Voglio essere però maggiormente esplicita circa la giornata che è stata istituita per sensibilizzare maggiormente in merito questo tema. In primis, anche se forse è l'aspetto meno importante fra tutti, la Giornata Mondiale dell'Omofobia, Bifobia e Trasfobia, viene celebrata ogni anno il 17 maggio ed è nota anche con l'acronimo IDAHOBIT (International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia). Ideatore di questa realtà è Luis- Georges Tin, noto anche come il curatore del "Dictionnaire de l'homophobie". Lo scopo di quest'opera era portare grande senso di sensibilizzazione verso tutti i maggiori enti della società in primis (ad esempio politici, movimenti sociali, media ecc..), ma in generale verso tutti, riguardo il fenomeno delle violenze e delle discriminazioni nei confronti di tutti i membri della comunità LGBT nel mondo.
La giornata trova ormai celebrazione in oltre 130 paesi nel mondo e quest'anno hanno preso parte al progetto migliaia di associazioni e movimenti, al fine di organizzare eventi di varia entità, tra cui incontri, sit-in e simili,  che avessero come tematica principale il riconoscimento e  la difesa dei diritti umani.  Piccola curiosità:
la data scelta, il 17 di maggio, non è a caso. Arriva infatti in seguito alla decisione dell'OMS, al fine di commemorare un'importantissima decisione, sostenuta nel 1990, di rimuovere l'omosessualità dalla lista delle psicopatologie. Nel corso del tempo non si trattò di una semplice decisione dell'OMS, che venne infatti sostenuta dall'Unione Europea con l'articolo 8 della " Risoluzione del Parlamento Europeo sull'omofobia in Europa". Ma cosa è stato fatto in questi giorni in occasione della giornata? L'associazione Arcigay ad esempio, ha lanciato la campagna social "Non restare indifferente, combatti l'omotransfobia". Parlando di manifestazioni, il Comune di Bologna ha dato vita ad un meraviglioso flashmob in Piazza Maggiore, a titolo "Un segno contro l'omotransfobia". La mia Torino ha ospitato nella Sala Rossa di Palazzo Civico una bellissima celebrazione istituzionale e un altro flashmob in Piazza Palazzo di Città. Diverso l'approccio di Milano che ha celebrato la giornata attraverso il Festival "MIX DI CINEMA Gaylesbo e Queer Culture" all'Anteo Palazzo del Cinema. Voglio però dire una cosa. Probabilmente il mio giudizio, vista l'entità della giornata, non significa nulla, ma è per me molto importante sapere che qualcosa che è stato rifiutato per secoli, adesso non solo è formalmente riconosciuto da enti e istituzioni, ma si lotta al fine di modificare una mentalità radicata da secoli di storia, di pregiudizi e di idee sbagliate nei confronti di queste persone. Molta strada va ancora fatta, questo perchè molti sono i membri della società  radicati a queste idee nefaste e superate. Se il problema non ci fosse, se in seguito a quella prima dichiarazione dell'OMS del 1990 tutti avessero pensato che fosse vero, questo non avrebbe ragione di esistere. Invece, non solo ha senso, ma ha totale ragione di esserci, nella speranza che forse un giorno una società priva di pregiudizi omofobi e transfobici, sia realtà.

Sempre Vostra, Storyteller.

1 commento:

  1. Commento di Gian Guido Grassi.😊

    "Io penso che le differenze tra i generi e le minoranze con comportamenti omosessuali diversi dalla maggioranza siano da trattare come tutte le minoranze. Con rispetto ma senza presentare il problema in termini troppo catastrofici. La sensibilità comune in realtà è ormai molto tollerante"

    Ringrazio.😊

    RispondiElimina

LIBERO PENSIERO: UN PICCOLO SFOGO, PER VOI E PER ME. (9 novembre 2019)

Buongiorno Lettori! Oggi come premesso nei giorni precedenti, ma anche per diletto personale, pubblico nuovamente un articolo di LIBERO P...