martedì 9 aprile 2019

SPECIALE EMPATIA: OLTRE LE BARRIRE, CON FABRIZIO SAVARESE (9 aprile 2019)


Buon pomeriggio Lettori! Con l'articolo in questione ho intenzione di parlarvi di un progetto interessante, di un sogno, della voglia di una persona come noi, di cambiare qualcosa e migliorare, con un piccolo aiuto, la vita di altri. Parleremo di una storia, quella di Fabrizio Savarese, che ha deciso di trasformare il suo sogno in una realtà. Lui nasce con un difetto, o forse un dono, la sordità. Un dono, più probabilmente, perché sarà il principio dei suoi successi. Da bambino era un piccolo artista e nella semplicità delle mura domestiche, imitava i grandi attori hollywoodiani, perché voleva essere uno di loro. Da grande diventa un appassionato di cinema e custodisce, in cuor suo, il desiderio di mettere in pratica un progetto ambizioso: dare la possibilità alle persone sorde di andare al cinema e vedere i film sottotitolati. Solo a Brescia la comunità è importante: si contano 600 sordi. L'anno scorso riesce ad aprire una sala a loro dedicata al cinema OZ e WIZ. Finalmente il sogno, pezzo dopo pezzo, inizia a prendere forma. Poi, grazie alla piattaforma Facebook, costruisce un gruppo importante e seguito, facilmente trovabile digitando nella barra di ricerca "MOVIE NEWS". Io stessa, appena vengo invitata a leggere i contenuti della community del web, rimango piacevolmente travolta dalla mole di membri che il progetto ha acquisito, i post sono tantissimi e molte persone pubblicano informazioni differenti riguardo la tematica principe del gruppo. Decido fin da subito di scrivere io stessa un post, per congratularmi per la bellezza di questa realtà e per ringraziare di esserne parte come membro. La voce ha così iniziato a diffondersi: qualcuno aveva deciso di far qualcosa per eliminare, per quanto possibile, una barriera. Fabrizio inoltre in questi giorni, mi ha gentilmente inviato del materiale, si tratta di di alcune sue interviste, che nel corso del tempo è riuscito a rilasciare ad alcuni giornali locali. Questo articolo lo sto scrivendo perché penso che tutto questo lavoro, come è giunto a me, è giunto a molti altri e a portato con sè un messaggio meraviglioso: la sordità, come qualsiasi altro limite che una persona può avere, non deve risultare un limite. Ognuno di noi deve poter fruire liberamente dei piaceri della vita, qualsiasi siano le modifiche da effettuare.
Prima di concludere ricordo che troverete condivisi i link su interviste e articoli dedicati a lui e al suo progetto e l'accesso al gruppo Facebook, più l'immagine di una rassegna stampa. Mi raccomando commentate, lasciate il vostro messaggio a proposito e unitevi anche voi al gruppo. Vi ringrazio per l'attenzione. A presto.

Sempre Vostra, Storyteller.


http://www.bresciaoggi.it/territori/citt%C3%A0/il-mio-sogno-una-sala-cinema-per-sordi-1.6308933

http://www.overthere.it/intervista-a-fabrizio-savarese/

https://www.facebook.com/groups/1873588332913101/

Immagine rassegna stampa




3 commenti:

  1. NUOVO commento di Gian Guido Grassi.😊

    "È un progetto fantastico.
    Unisce la giusta opportunità per persone con disabilità di fruire del cinema e crea posti di lavoro specializzati.
    Grazie per l’informazione."

    Ringrazio.😊

    RispondiElimina
  2. Sono senza parole! Grazie infinite Ele! Sei speciale e straordinaria! :D

    RispondiElimina
  3. è una bella storia, di come i sogni se ci credi davvero alla fine si possono avverare

    RispondiElimina

PAGAMENTI SEMPLIFICATI

POST ORDINARIO: SPECIALE SEGNALAZIONE " DIPTHYCHA" (21 maggio 2019)

Buon pomeriggio Lettori! La mia parte in questo caso sarà particolarmente breve per mettere in evidenza  il valore e l'importanza del ...