venerdì 29 marzo 2019

I FATTI DI CRONACA: "IL VERO POTERE APPARTIENE AL POPOLO", LE PAROLE DI UNA SEDICENNE SVEDESE. ( 29 marzo 2019)


Buonasera Lettori! Ci tenevo davvero molto a scrivere questo articolo. La tematica è forte, ricca di pathos e di carattere, capace di suscitare empatia e curiosità anche al più asociale della terra. Parlo di un fenomeno mediatico e sopratutto social- culturale che sta spopolando praticamente in tutto il pianeta. Una ragazza, poco più che bambina, di soli sedici anni, di origine svedese, tenta, nutrita da riflessione e spirito di combattimento, di sanare le menti delle persone e condurle ad un cambiamento di ordine epocale. Ma procediamo con ordine. Saranno ormai pochi ad ignorarla: lei è Greta Thumberg, attivista, ad un passo dal ricevere uno dei premi più ambiti a livello mondiale, ovvero il Nobel per la Pace. Nonostante avessi sentito più volte parlare di lei attraverso telegiornali, quotidiani e programmi televisivi, rimasi comunque spinta dalla curiosità di esplorare l'argomento, tanto che speravo che dal sondaggio ne emergesse vincitore proprio questo titolo. Intanto è bene puntualizzare per cosa sta lottando e come tutto ebbe inizio. La sua guerra pacifica è volta alla salvaguardia del pianeta, che a causa di numerose disattenzioni da parte delle persone sta subendo danni gravissimi Come disse lei stessa " La prima volta che ho capito che il pianeta era in pericolo ero a scuola, e la mia maestra mi stava parlando del cambiamento climatico e della distribuzione del nostro patrimonio ambientale. Mi sono informata e ho capito che nessuno ha fatto nulla per prevenire questo disastro, e quindi toccava a me fare qualcosa". Ma la domanda che sorge a questo punto è: perché se sta facendo qualcosa indirizzato all'ambiente, ciò viene riconosciuto come un gesto di pace direttamente per l'umanità? Ovviamente l'uomo starà molto meglio dal momento che riesce a debellare le cattive abitudini che ha adottato negli ultimi decenni, ma non si tratta di un inno alla non- violenza e all'aiuto del prossimo, come è stato per Gandhi e Madre Teresa di Calcutta. In realtà sì, perché la minaccia creata dall'innalzamento del temperature e dell'inquinamento possono definirsi causa molto importante di guerre e conflitti di carattere mondiale.
Per questo si parla del gesto di Greta Thumberg, come un contributo ai fini della pace. Ma quali sono le azioni che la Thumberg ha offerto nel concreto?Intanto da tempo ha lanciato la campagna " Friday for future", un'iniziativa rivolta in primis ai giovanissimi e agli studenti, che li spinge a scioperare ogni venerdì con numerose e grandi  manifestazioni per le strade delle maggiori città europee, con lo scopo principe di sensibilizzare e  attirare l'attenzione della politica. Altra azione importante della Thumberg è stata la partecipazione diretta a tutti i maggiori congressi in merito a livello internazionale, a partire dall'Assemblea dell'Onu a Katowice, l'Assemblea delle N.U. e la World Economic Forum of Davos. Durante i discorsi che Greta Thumberg tiene in queste occasioni, accusa le istituzioni politiche e le grandi corporation di "immobilismo e di ignorare i rischi del cambiamento climatico". Le attività, grazie alla sua campagna, continuano con notizie delle ultime ore. Si è organizzato per opera sua, un'importante manifestazione pacifica con sede nella città  di Berlino, che ha radunato ben 30.000 giovani e studenti, numerose manifestazioni minori sono state indette anche nel territorio italiano.
Per ora termino qui, ricordandovi che intendo fare un piccolo excursus a questo articolo, parlando di un altro fatto connesso ad esso e altrettanto importante, ovvero il libro pubblicato dalla Thumberg, dal titolo "La nostra casa è in fiamme", edito in Italia con Mondadori.
Per ora vi saluto. Commentate liberamente a vostro piacere.

Sempre Vostra, Storyteller.

3 commenti:

  1. I saggi ne parlano da anni dei rischi che corriamo avanzando su questo modello economico, ma - ahimè - sono poco ascoltati, a volte persino derisi come brutte Cassandre. Ci voleva la nuova generazione per operare una rivoluzione principalmente culturale. Ma, dal mio punto di vista, direi spirituale. www.renzen.it

    RispondiElimina
  2. Commento di una lettrice, membro della nostra meravigliosa famiglia💜💜

    "E la Terra disse,

    E'così bella...
    E il sole
    in
    silenzio.

    Pianeti.

    Grazie di tutto💜

    RispondiElimina
  3. Condivido quello che hai scritto nell'articolo. La cosa che più mi ha colpito in questa vicenda è il coro di adulti perplessi che hanno accusato Greta di essere una invasata, o di lavorare per qualcuno... quando invece la sua iniziativa spontaneo merita solo rispetto e approvazione, e deve essere di stimolo a tutti per fare qualcosa

    RispondiElimina

LIBERO PENSIERO: UN PICCOLO SFOGO, PER VOI E PER ME. (9 novembre 2019)

Buongiorno Lettori! Oggi come premesso nei giorni precedenti, ma anche per diletto personale, pubblico nuovamente un articolo di LIBERO P...